CORSO DI COSTRUZIONE E COTTURA IN FORNI PREISTORICI:
-introduzione al corso, teorie sulle argille adatte a questo tipo di cottura.
-reperimento in loco di argille, preparazione delle stesse, tecniche di stagionatura.
-tecniche di foggiatura e produzione di alcuni oggetti.
-decorazione degli oggetti precedentemente foggiati con rivestimenti tipo ingobbi e terre sigillate.
-teorie sui vari tipi di forni e costruzione di uno di questi.
-cottura degli oggetti.
- apertura del forno e discussione del risultato.

CORSO: IL “ BUCCHERO” ETRUSCO
-teorie sulle argille adatte a questa tecnica.
-tecniche di reperimento e stagionatura argille
-foggiatura dei pezzi e tecniche di essiccamento
-decorazione degli oggetti precedentemente foggiati con ingobbi tipo Terra sigillata
-cottura secondo la tecnica etrusca e teorie sulle varie possibilità di cottura
-apertura del forno e discussione dei risultati.

CORSO DI CERAMICA DI BASE
-Conoscenza dei vari tipi di argille e tecniche di impastatura.
-Esposizione delle principali tecniche ceramiche (terracotta, maiolica, raku) e loro
sperimentazione
-Foggiatura libera
-Costruzione di stampi in gesso per ceramica
-Tecniche di rifinitura e decorazione degli oggetti precedentemente foggiati.
-Gli smalti e la cottura.
Il corso fornisce le nozioni tecniche e pratiche fondamentali dei processi di lavorazione, cottura e decorazione delle argille, fornisce quindi gli elementi necessari per orientarsi all' interno delle molte possibilità che la lavorazione della ceramica offre. Il corso si basa sulla sperimentazione diretta di tutte le principali fasi della lavorazione ceramica:
- proprietà e preparazione dell'argilla;
- costruzione manuale secondo le diverse tecniche (modellato, sfoglia, colombino, ecc.);
- caratteristiche ed uso dei colori per la maiolica: vengono eseguite le preparazioni ed i test di cottura dei diversi tipi di prodotti coloranti: ingobbi, colori sottocristallina, colori soprasmalto, cristalline colorate, smalti colorati (ogni allievo avrà la serie completa dei campioni con le ricette)
- nozioni di base sulle tecniche di cottura. Ogni allievo potrà decidere se dedicarsi prevalentemente alla costruzione degli oggetti od alle tecniche di decorazione. Durante lo stage gli allievi avranno inoltre modo di conoscere tecniche di cottura diverse che vengono regolarmente praticate nel laboratorio, come il bucchero (l'antica tecnica di annerimento degli oggetti in uso presso gli etruschi), le cotture a segatura, il raku (antica tecnica di origine giapponese di cottura rapida delle ceramiche). Gli allievi potranno avere tutte le informazioni utili per l'allestimento di un laboratorio. Tutti gli oggetti eseguiti durante i corsi resteranno di proprietà degli allievi.

LAVORAZIONE AL TORNIO
Attraverso una serie di esercizi guidati, vengono insegnati i primi stadi della lavorazione, così da consentire una corretta impostazione di base per l'esercizio di questa tecnica, che rappresenta il fondamento storico della lavorazione della ceramica. Gli allievi avranno modo di familiarizzarsi con lo strumento realizzando oggetti semplici ed acquisendo le basi per proseguire nella pratica autonomamente. Durante il corso si apprenderanno, tra l'altro, diverse operazioni di rifinitura, molto utili per completare la lavorazione di altri manufatti costruiti manualmente o con gli stampi.

CORSO RAKU
-Impastatura,manipolazione,tecniche di foggiatura,compatibilità di terre semirefrattarie.
-I rivestimenti terrosi e vetrosi: preparazione di smalti e ingobbi,i colori,giochi di fusibilità, difetti e limiti degli smalti,tecniche di smaltatura.Cottura delle prove
-Controllo delle riduzioni: Fumigazioni all'interno del forno e riduzioni all'esterno
utilizzando diversi materiali infiammabili: segature diverse, foglie, paglia, stracci, alcool.
-Controllo dei craklé e affumicamenti a bassa temperatura.
-Cotture con pezzi forniti da noi o con pezzi propri.
-Teorie: Sicurezza sul lavoro,tossicità dei materiali,tecniche di riciclo.

CORSO RAKU “APPROFONDITO”
-Impastatura,manipolazione,compatibilità di terre semirefrattarie.
-Tecniche di foggiatura: lastre,colombino,tornio,stampi in gesso.
-I rivestimenti terrosi: preparazione di ingobbi vetrificabili e non vetrificabili, teorie sulle terre sigillate.
-I rivestimenti vetrosi: preparazione di smalti ,i colori,giochi di fusibilità, strappature,smalti materici,sovrapposizioni,difetti e limiti degli smalti, smalti giapponesi per raku nero. Cottura elle prove.
-Tecniche di smaltatura e decorazione
-Controllo delle riduzioni: Fumigazioni all'interno del forno e riduzioni all'esterno
utilizzando diversi materiali infiammabili: segature diverse, foglie, paglia, stracci, alcool.
-Controllo dei craklé e affumicamenti a bassa temperatura.
-I forni : teorie e dispense sulla costruzione artigianale di forni per cotture raku,forni a segatura, forni preistorici.
-Cotture con pezzi forniti da noi o con pezzi propri
-Teorie: Sicurezza sul lavoro,tossicità dei materiali,tecniche di riciclo.

CORSO RAKU “ DOLCE” E “ NAKED”
- Programma simile a quello dei corsi di raku ma si utilizzano argille, rivestimenti e cotture adatte allo scopo.
Intento del corso è quello di avvicinare alle diverse forme espressive della ceramica contemporanea attraverso l'impiego di tecniche antiche rielaborate ed arricchite secondo le nuove sperimentazioni. La tecniche di cottura più utilizzata sarà il raku, di origine giapponese, che si basa sulla cottura veloce degli oggetti smaltati ed èparticolarmente adatta alla sperimentazione di superfici e forme ispirate alle tendenza della ceramica contemporanea. I lavori saranno realizzati utilizzando diversi impasti: argille refrattarie di diverso tipo, porcellana, gres, argille pirofile; le temperature di cottura saranno dai 900 ai 1100 gradi. Per la realizzazione degli oggetti si utilizzeranno diverse tecniche: lastra, colombino, colaggio su stampi realizzati durante il corso, tornio. Si prepareranno in laboratorio i diversi tipi di smalti (ingobbi speciali - naked-, smalti composti o modificati secondo le diverse esigenze, terre sigillate) e si eseguiranno numerosi test di cottura che verranno poi applicati ai pezzi realizzati. Di tutti gli smalti utilizzati durante il corso vengono fornite le ricette e le indicazioni per il reperimento dei componenti. Ampio spazio sarà dedicato, nella progettazione delle opere, allo sviluppo delle capacità creative individuali ed al raffronto con le sperimentazioni contemporanee.

CORSO SPECIALE SULLA DIDATTICA DELLA CERAMICA PER GLI INSEGNANTI DELLE SCUOLE MEDIE INFERIORI
Il corso si rivolge agli insegnanti delle scuole inferiori che abbiano intenzione di inserire attività mauali nella programmazione didattica, fornendo loro gli strumenti di base per affrontare direttamente la programmazione e la gestione di laboratorri diattici sulla manipolazione della creta. Durante il seminario vengono svolti tutti gli argomenti teorici e pratici, che verranno messi in pratica con i bambini: - la conoscenza del materiale con gli opportuni riferimenti storici ed antropologici sulla lavorazione della ceramica - le tecniche di base di manipolazione e colorazione e gli opportuni esercizi da mettere in pratica in aula - le attrerezzature da predisporre, il loro reperimento e l'organizzazione dello spazio di lavoro - suggerimenti per la presentazione dei progetti didattici ed il materiale documentario di riferimento.